Garanzie accessorie: quali sono e a cosa servono


 

Le principali coperture complementari offerte dalle compagnie in aggiunta alla polizza Rc auto: caratteristiche, tipi di copertura assicurativa e condizioni.

Quando stipuli l’assicurazione Rc auto – che è obbligatoria per coprire i rischi di responsabilità civile che la tua autovettura potrebbe causare durante la circolazione – molto probabilmente l’agente della compagnia ti proporrà di estenderla alle garanzie accessorie, cioè a delle coperture aggiuntive per determinati eventi.
Ti spiegherà che la polizza Rc auto non copre tutti i danni e così ti indicherà alcune di queste garanzie complementari, per fronteggiare specifici rischi che potresti correre durante la guida o anche quando lasci la tua auto parcheggiata.
Ovviamente, queste estensioni hanno un costo che si va ad aggiungere a quello dell’assicurazione base. Così prima di tutto vorresti sapere quali sono e a cosa servono queste garanzie accessorie, per capire se ne hai veramente bisogno oppure no e anche se, al di là del pacchetto offerto dalla tua compagnia assicurativa, ci sono proposte migliori e più personalizzate alle tue esigenze.
Considera che il ventaglio delle opzioni disponibili è molto ampio e il tuo agente potrebbe indicarti soluzioni standardizzate e magari non semplici. Qui ti aiuteremo a districarti tra le proposte, rendendoti il più possibile chiaro il quadro delle varie garanzie accessorie per aiutarti a scegliere quelle più adatte a te.

Le garanzie accessorie: cosa sono
Le garanzie accessorie sono coperture assicurative complementari che si aggiungono alla normale polizza Rc auto. A differenza di questa, esse non sono obbligatorie, ma possono essere molto utili per coprire determinati rischi.
Così la polizza assicurativa “base”, che è appunto la Rc auto copre i rischi derivanti dalla responsabilità civile, mentre le garanzie accessorie estendono altre coperture assicurative per alcuni specifici eventi, in modo da risarcire all’assicurato i danni che possono derivare da essi.
In alcune situazioni, come vedremo ora, arrivano a coprire economicamente anche il disagio arrecato all’assicurato stesso dal verificarsi di determinate situazioni.

Furto e incendio
Questa garanzia accessoria serve a tutelare l’assicurato in caso di furto (talvolta anche di rapina) del veicolo, oppure nei casi di incendio, scoppio o esplosione.
In realtà, si tratta di due garanzie accessorie diverse, che però vengono spesso offerte in abbinamento dalle compagnie, con uno sconto complessivo per chi le sottoscrive entrambe rispetto al caso in cui se ne stipuli una sola.
I furti e gli incendi sono gli eventi più temuti dai proprietari di auto e moto, perché sottraggono o distruggono completamente un bene, così provocando improvvisamente una grossa perdita di denaro, pari al valore del veicolo in uso, senza contare il costo che si dovrà sostenere per la sua sostituzione.
Quindi, chi è attento al rischio preferirà stipulare insieme queste due garanzie accessorie, in modo da tutelarsi da entrambi i rischi di eventi dannosi.
La polizza furto e incendio è raccomandabile tanto più quanto il veicolo è nuovo o di immatricolazione recente (e, dunque, di maggior valore economico), nelle zone ad alta criminalità, che evidentemente aumentano il rischio di sottrazione, ed in tutti i casi in cui non si dispone di un parcheggio chiuso o custodito e si lascia l’auto o la moto sulla strada anche nelle ore notturne.
Alcune forme di polizza offrono copertura anche nei casi di furto parziale (ad esempio, di cerchioni o ruote) e, per l’incendio, prevedono il caso dei fulmini o di cause dovute ai cortocircuiti elettrici.
Nella maggior parte dei casi, è prevista una franchigia, cioè una quota dell’importo del danno che rimane a carico dell’assicurato e, quindi, andrà a diminuire l’entità della somma che sarà liquidata dall’assicurazione a titolo di risarcimento.

Kasko
La polizza Kasko è una notevole eccezione rispetto alla normale Rc auto perché prevede il rimborso dei danni al proprio veicolo, in caso di sinistro, a prescindere dalla colpa e, dunque, dal grado di responsabilità di chi lo ha provocato. Così si può causare uno scontro essendo interamente in torto e venire comunque risarciti grazie alla Kasko.
La formula Kasko completa rimborsa i danni in tutti i casi di sinistro, anche grave e per tutte le cause che possono averlo determinato (non solo lo scontro con un altro veicolo, ma anche la fuoriuscita di strada o l’urto contro ostacoli fissi).
C’è anche una formula ridotta, chiamata mini Kasko, che rimborsa solo i danni derivati dalla collisione con un altro veicolo identificato, cioè del quale sono noti i dati, insieme a quelli del suo conducente al momento dello scontro.
La Kasko è molto costosa ed è consigliata soprattutto ai neopatentati o ai proprietari di autovetture di grande valore economico.

Infortuni
L’assicurazione infortuni tutela appositamente il conducente (i passeggeri trasportati lo sono già dalla normale Rc) per tutti i danni subiti per sua responsabilità o corresponsabilità nella causazione del sinistro.
Senza di essa, il guidatore che causa un incidente per sua completa o prevalente colpa non sarebbe risarcito dalla polizza Rc auto. Di solito, si coprono con essa gli eventi più gravi, dal decesso all’invalidità permanente oltre una determinata soglia.
Nella scelta, dovrai decidere in partenza il grado di invalidità oltre il quale desideri assicurarti (espresso in punti percentuali, esempio 67% o 75%) e il massimale, cioè l’importo più elevato che ti sarà riconosciuto in caso l’evento si verifichi; ovviamente, quanto più alto sarà il massimale prescelto, tanto più elevato sarà il costo della polizza.
Questo tipo di garanzia accessoria è consigliata a chi usa l’auto frequentemente ed a chi col proprio lavoro mantiene una famiglia a carico.

Tutela legale
Questa garanzia complementare offre l’assistenza legale in sede giudiziale e stragiudiziale. Nel caso in cui tu subisca un incidente stradale avrai un avvocato che curerà la pratica, sia per la consulenza che per le trattative e l’eventuale causa, e il suo onorario sarà pagato dall’assicurazione. Anche questa polizza prevede diverse forme, più o meno intense a seconda dell’estensione del giudizio e del massimale oltre il quale la garanzia non opera più.
È particolarmente consigliata a chi guida spesso il proprio veicolo all’estero: in questi casi infatti aumenta la difficoltà nel conoscere le normative specifiche dei diversi Paesi e di reperire un avvocato del posto in caso di necessità.

Assistenza stradale
È una garanzia accessoria utile nel caso in cui il veicolo si guasti e occorra ricevere assistenza stradale.  Prevede l’intervento di un carro attrezzi per trasportare il veicolo rimasto fermo su strada e le riparazioni da compiere in officina per riportarlo in efficienza.
Di solito, viene offerta con copertura temporale integrale, cioè 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. In molti casi, quando la riparazione si protrae o c’è la necessità di proseguire il viaggio, è prevista la dotazione di un’auto sostitutiva. Se l’intervento del meccanico e il ricovero in officina supera la durata di una giornata, vengono rimborsate anche le spese sostenute per il soggiorno e per i pasti consumati fuori sede.
Questo tipo di garanzia serve molto a chi compie lunghi tragitti e viaggia prevalentemente in autostrada o su strade extraurbane dove non è facile trovare soccorso a prezzi accettabili.

Rottura cristalli
La garanzia complementare chiamata cristalli risarcisce il costo di riparazione o di sostituzione del parabrezza, del lunotto posteriore o dei vetri laterali dell’auto. Spesso questi componenti possono scheggiarsi o rompersi durante il tragitto, ad esempio perché colpiti da una pietra presente sull’asfalto e messa in movimento dal veicolo che ci precede, oppure per l’azione provocata da terzi.
Può essere utile a chi percorre molti chilometri su strade accidentate e dissestate, dove il rischio di rottura del parabrezza o degli altri vetri è maggiore del consueto.

Eventi atmosferici
Grandini, alluvioni o frane possono danneggiare molto seriamente il tuo veicolo. Per coprirsi dai danni provocati da questi e altri eventi naturali di tipo atmosferico – c’è una varietà di fenomeni disastrosi come uragani, trombe d’aria, slavine, fino ai terremoti – questo tipo di copertura assicurativa è l’ideale.
Viene consigliata a chi possiede veicoli nuovi o di rilevante valore ed a chi vive in zone geografiche maggiormente esposte a questi rischi di disastri naturali.

Atti vandalici
Chiamata anche “garanzia per eventi socio-politici” (come le manifestazioni violente) consente di ottenere il rimborso dei danni derivati da atti di vandalismo, tumulti o sommosse di piazza, che spesso colpiscono provocatoriamente i veicoli parcheggiati, distruggendoli in tutto o in parte.
Proprio per la varietà dei fenomeni e dei conseguenti danni che possono accadere, è una polizza “graduabile” in base al tipo di rischi e all’entità dei danni, ad esempio può coprire anche i danni parziali (come le rotture degli specchietti o le ammaccature alla carrozzeria) o solo quelli che provocano la totale distruzione del veicolo, rendendolo inservibile.
È fortemente consigliata a chi vive nei centri cittadini particolarmente interessati da manifestazioni politiche o scontri sociali e non dispone di un parcheggio chiuso in cui lasciare la sua auto o moto.